Il peggior film della storia - al MoMA 3115 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/05/2018
Le opere di Andy Warhol protagoniste della nuova collezione pre-fall firmata Calvin Klein
22/05/2018
Al Museum of Liverpool, la storia d’amore tra Yoko Ono e John Lennon
21/05/2018
Tutti a Massacre Island. In Triste Tropique, i peggiori toponimi di Google Maps
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Il peggior film della storia
al MoMA

   
 Appuntamento imperdibile, se siete a New York per un romantico San Valentino, per farvi rabbrividire con effettacci speciali al Museum of Modern Art  
 
Il peggior film della storia - al MoMA
pubblicato

Si chiama "Plan 9 from Outer Space" ed è uno dei più brutti film della storia del cinema! E perché ve lo raccontiamo? Perché se non l'avete mai visto sappiate che è diventato un must, e che forse la prossima proiezione permetterà all'horror fantascientifico del 1959 scritto e diretto da Edward D. Wood Jr., che vede anche un cameo di Bela Lugosi, di salire nell'Olimpo delle produzioni di tutti i tempi.
Sarà nientemeno che il MoMA di New York, infatti, a proiettare nella giornata di San Valentino, il film che venne completamente ignorato dalla critica fino al 1978, anno della morte del regista, quando i critici Harry Medved e Randy Dreyfuss lo definirono "Il peggior film di tutti i tempi".
Ironia della sorte però, come in uno strano glitch dello "stato dell'arte", ecco che le motivazioni per rivedere e apprezzare la pellicola si sprecano. Per esempio gli effetti speciali sono così ridicoli che vale la pena riscoprirli, sono facilmente osservabili i fili che sorreggono i modellini delle astronavi e gli attori recitano davanti a uno sfondo finto, proiettando su di esso le loro ombre. E ancora "Un film dallo spudorato dilettantismo, strampalate scenografie, dialoghi tremendi, assurda logica narrativa". Già, perché tra zombie, UFO, onde elettromagnetiche che riportano in vita i morti e, ovviamente, piani del governo americano, ce n'è per tutti. 
Ed Wood, tagliato fuori dal mainstream hollywoodiano in quanto non in linea col gusto corrente dell'epoca, che aveva sempre dovuto arrangiarsi con budget ridicoli e tempi ristrettissimi, ora ha la sua rivincita nel tempio dell'arte!

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram