Cambio di residenza per la TBA21 di Vienna 3051 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Cambio di residenza per la TBA21 di Vienna

   
   
 
Cambio di residenza per la TBA21 di Vienna -
pubblicato

Fondata nel 2002 da Francesca von Hasburg, la Thyssen-Bornemisza Art Contemporary (TBA21) dimostra ancora una volta il nobile impegno dell’antica famiglia nel promuovere le arti. La fondazione opera e diffonde progetti d’arte che sfidano la classica categorizzazione museale, inserendo grandissime installazioni, architetture contemporanee e composizioni sonore. La TBA21 Augarten rappresenta il cuore della fondazione privata: venne concepito nel 2011 come una piattaforma in costante movimento negli oceani, riunendo artisti e ricercatori interessati alle più disparate questioni ecologiche, economiche e sociali. Il progetto ha previsto diverse spedizioni in mare creando nuovi modi di collaborazione e la conseguente spinta verso nuove conoscenze. L’ultima mostra che ha preso avvio il 2 giugno all’interno della sede, prima del suo trasferimento a Praga, è proprio ispirata all’elemento dell’acqua, agli oceani. I lavori della raccolta della fondazione austriaca saranno infatti trasferiti dal prossimo dicembre alla Galleria Nazionale di Praga, con un progetto tutto nuovo. In quest’ultima mostra, dal titolo "Tidalectis”, sono stati riuniti i lavori di tredici artisti tra cui Jana Winderen e Darren Almond che trattano dei fattori politici e culturali degli oceani. Molti di loro hanno infatti creato i propri lavori solo dopo aver intrapreso delle spedizioni nell’Oceano Pacifico, come per esempio l’argentino Eduardo Navarro che ha portato a termine un nuovo video ed una scultura dopo l’esperienza nelle Marquesas Islands. 
Sarà quindi l’ultima occasione per poter godere del lavoro della collezionista Francesca von Hasburg, dal momento che non ha esitato ad accettare l’invito del direttore della Galleria Nazionale di Praga, Jiri Fajt, e del curatore Adam Budak, di esporre in maniera ciclica la grande collezione di circa 700 opere all’interno del Palazzo Salm di Praga a partire dal giugno 2018. (Giulia Pavesi)

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram