Benni Bosetto - Le Streghette 3072 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/10/2018
Fabrizio Cotognini è il vincitore del Premio Cairo 2018
15/10/2018
Aperte le selezioni per nctm e l’arte: Artists-in-residence, XII edizione
15/10/2018
Ecco il nuovo Consiglio Direttivo di AMACI, l’associazione dei Musei d’Arte Contemporanea
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDERIA ARTISTICA BATTAGLIA ​ Via Stilicone 10 Milano 20154

Milano - dal 27 settembre al 12 ottobre 2018

Benni Bosetto - Le Streghette

Benni Bosetto - Le Streghette

 [Vedi la foto originale]
FONDERIA ARTISTICA BATTAGLIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Stilicone 10 (20154)
+39 02 341071 , +39 02 34938925 (fax)
info@fonderiabattaglia.com
www.fonderiabattaglia.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per il progetto di residenza in Fonderia Artistica Battaglia, Benni Bosetto presenta una serie inedita di tre scettri in bronzo, progettati appositamente per la sala dei gessi della Fonderia.
orario: dal Lunedì al Venerdì, dalle 14.00 alle 17.00
in altri orari su appuntamento scrivendo a: info@fonderiabattaglia.com
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 27 settembre 2018. h. 18.00 - 21.00
autori: Benni Bosetto
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Fonderia Artistica Battaglia è lieta di presentare Le Streghette, Open Studio di Benni Bosetto.
Il progetto è supportato da Massimo Adario e Dimitri Borri in collaborazione con ADA, Roma.
Per il progetto di residenza in Fonderia Artistica Battaglia, Benni Bosetto presenta una
serie inedita di tre scettri in bronzo, progettati appositamente per la sala dei gessi della
Fonderia. Durante il periodo di residenza l’artista ha modellato direttamente alle cere,
realizzando tre opere uniche, rispetto alle quali ha mantenuto autentico il suo interesse
per la gestualità e per il segno. Le tre sculture, concepite sin dalla lavorazione come
oggetti apotropaici, verranno attivate durante l’evento inaugurale con una formula
magica.
Il lavoro di Benni Bosetto sovrappone e combina antropologia, religione e iconologia,
mediante un processo intuitivo di ricerca. La sua pratica artistica comprende disegno,
scultura, installazione e performance, attraverso cui i frammenti di diverse narrazioni si
fondono in un’atmosfera onirica dando vita ad ambientazioni atemporali.
// Benni Bosetto // Benni Bosetto (Milano, 1987), vive e lavora a Milano. Si è laureata all'Accademia di
Brera a Milano e ha studiato al Sandberg Institut di Amsterdam. Le sue mostre recenti includono: 2018 -
OGR, Torino (prossimamente); MAMbo, Bologna, a cura di Lorenzo Balbi; Fondazione Baruchello, Roma, a
cura di Caterina Molteni; ADA, Roma. 2017 - Progetto Collaterale di Arte Verona, organizzato da Mauro de
Iorio; Dome, Milano, a cura di Ginevra Bria; Tile Project Space, Milano; Placentia Arte, un progetto di
Roberto Fassone. 2016 - DAMA, Torino, performance a cura di Lorenzo Balbi; De Appel Art Center,
Amsterdam; Marselleria, Milano. 2015 - Fanta Spazio, Milano. 2014 - Il Crepaccio, Milano. Include: Fonderia
Artistica Battaglia (Milano, 2018); Pavillon des Indes (Parigi, 2016) e VIR Via Farini, (Milano, 2014).
// Massimo Adario // è nato a Roma, in Italia, nel 1970, in una famiglia imprenditoriale che gestisce
un'azienda tipografica. Si è laureato in architettura nel 1998 presso l'Università di Roma La Sapienza e le
sue prime esperienze lavorative sono state principalmente sviluppate all'estero, in Spagna (1998) e in
Olanda (1999-2001).
Dal 2001 ha continuato il suo lavoro e la sua ricerca nel mondo degli interni, degli alloggi,
dell'architettura industriale e della pianificazione urbana con il suo proprio studio a Roma.
// ADA // è una galleria d'arte contemporanea con sede a Roma il cui programma è dedicato alla
promozione di giovani artisti, in particolare italiani. L'identità di ADA è stata definita dopo attente
considerazioni sul ruolo dell'arte e della pratica artistica in epoca contemporanea. L'attività della galleria, di
promozione e sostegno alla giovane arte, mira a condividere un percorso di crescita e ricerca con i suoi
artisti e pubblico rappresentati. ADA è stata fondata nel settembre 2017 ed è diretta da Carla Chiarchiaro.

Opening the same night
KURA.
David Douard, Blindf’old
27 Settembre – 30 Novembre

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram