Peter Demetz - Ieratica 3089 utenti online in questo momento
exibart.com
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ART FORUM ​ Via Dei Bersaglieri 5e Bologna 40125

Bologna - dal 20 gennaio al 15 febbraio 2018

Peter Demetz - Ieratica

Peter Demetz - Ieratica
Lungomare, tiglio acrilico e LED, cm 55x65x15,5
 [Vedi la foto originale]
ART FORUM
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Dei Bersaglieri 5e (40125)
+39 051.229544 , +39 051.270274 (fax)
info@artforum.it
www.artforum.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

“Ieratica”, titolo della nuova mostra personale di Peter Demetz, descrive perfettamente la poetica dell’artista : la cifra stilistica è la natura compassata e solenne delle sculture, quasi sacra. Tuttavia la sacralità è solo allusione : i soggetti sono figure contemporanee prese dal quotidiano.
orario: da martedì a sabato ore 10-12,30 e 15,30-19,00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 20 gennaio 2018. ore 18,30
catalogo: in galleria. a cura di Giacomo Fanale, edizione Dietro le Quinte, pp. 100
autori: Peter Demetz
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
“Ieratica”, titolo della nuova mostra personale di Peter Demetz, descrive perfettamente la poetica dell’artista :
che siano light box o sculture in tiglio naturale la cifra stilistica comune è la natura compassata e solenne
se non addirittura sacra che distingue il lavoro dell’autore. La sacralità, volutamente non rappresentata
anzi evitata con la rappresentazione di soggetti quotidiani, è tuttavia evidente nella compostezza e gravità
dei soggetti delle sculture : figure sempre rigorosamente in piedi che concedono poco alla plasticità e tanto
alla sacralità, sinonimo di riflessione e introspezione. Le origini di questa rappresentazione la riscontriamo
non solo nella tradizione della scultura religiosa gardenese ma ancor più nella scultura egizia che alla tecnica
del bassorilievo affidò la realizzazione delle opere più maestose, come per P. Demetz. Non dimentichiamo
che prima dei geroglifici gli egizi usarono la scrittura “ieratica”.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram