Fino al 23.VI.2019 - Pahsi Lin, Monologo di Doratura – Infinito - Villa Reale, Monza 3041 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/07/2019
Il viaggio dentro e fuori di te, per il prossimo manifesto di Flashback Opera Viva a Torino
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 23.VI.2019
Pahsi Lin, Monologo di Doratura – Infinito
Villa Reale, Monza

   
  Gaia Tonani 
 
Fino al 23.VI.2019 - Pahsi Lin, Monologo di Doratura – Infinito - Villa Reale, Monza
pubblicato

Dall’8 al 23 giugno 2019 le sale del primo piano nobile della Villa Reale di Monza sono state allestite con la mostra "Monologo di Doratura – Infinito”, dell’artista taiwanese Pahsi Lin.
Un percorso espositivo organizzato da Big Eyes International Vision e curato da Stefano Soddu, che propongono un allestimento di 40 opere ripercorrendo i lavori realizzati negli ultimi anni.
L’intento è quello di portare la cultura cinese nel nostro paese e creare un’apertura totale con artisti internazionali.
Pahsi Lin è pittore e scultore, realizza le sue opere creando un forte legame tra Occidente e Oriente, una contaminazione tra culture differenti, come per esempio l’opera Il gioco della primavera o Vista dalla vetta.
La manifestazione di un mondo ricco di citazioni dell’arte cinese, rivisitata con un connubio tra culture, tradizionali e innovative, utilizzando materiali preziosi che hanno una durata di addirittura 800 anni e che quindi possono essere trasmessi da generazione in generazione.
I colori utilizzati fanno parte dell’arte informale e astratta che richiama l’Occidente, mentre i vasi ed oggetti inseriti fanno parte della cultura orientale.
L’artista non vuole focalizzarsi troppo sulla fase tecnica dell’opera, preferisce dare più importanza alle proprie suggestioni che prova nel momento stesso in cui il dipinto o la scultura vengono realizzati. Non è un caso l’utilizzo intrepido del colore che si staglia sulla tela, tramutando i concetti della sua vita nell’arte. 
I colori sono ricchi e densi, c’è un forte utilizzo dell’oro, che non deve essere visto come fonte di ricchezza ma come purezza assoluta, di benessere visivo a cui l’uomo tende, catapultandosi sia verso una visione materiale che spirituale, come rappresenta l’opera "Il mattino con le magnolie profumate”.
La sua è la rappresentazione di un’arte unificante e non divisiva, che riprende l’arte dei letterati ma rivista in chiave moderna, inserendo le proprie emozioni ed interessi della vita e del mondo in cui vive. È la contemplazione di una ricerca del bello e del benessere assoluto che non lascia spazio al dolore e alla tristezza, per permetterci di vivere appagati e spensierati.

Gaia Tonani
Mostre visitate il 8 giugno 2019

Dall’8 giugno al 23 giugno 2019
Pahsi Lin. Monologo di Doratura – Infinito 
Villa Reale di Monza – Viale Brianza 1 - Monza
Tel. +39 0392240024 – www.villarealedimonza.it


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Gaia Tonani
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram