Sotheby's distratta o complice? Il post Banksy tritato 3076 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/10/2018
Fabrizio Cotognini è il vincitore del Premio Cairo 2018
15/10/2018
Aperte le selezioni per nctm e l’arte: Artists-in-residence, XII edizione
15/10/2018
Ecco il nuovo Consiglio Direttivo di AMACI, l’associazione dei Musei d’Arte Contemporanea
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Sotheby's distratta o complice? Il post Banksy tritato

   
   
 
Sotheby's distratta o complice? Il post Banksy tritato
pubblicato

Anche i più imperturbabili sono stati scossi dalla faccenda della distruzione di Banksy in diretta dopo essere stato venduto per un milione di sterline circa. Con questo coup de théâtre, per quanto semplice e didascalico, l’artista inglese si è preso gioco del mercato dell’arte e di chi ha scelto di spendere una qualsiasi cifra per comprare una delle sue opere. Dopo le prime reazioni di Sotheby’s che premevano per far crescere il valore del lavoro distrutto, si è realizzato che l'effetto più insidioso del gesto dell’artista potrebbe essere proprio quello di creare ulteriore pressione su un modello di asta già sotto esame, di un mercato in cui l'identità di compratori e venditori non viene normalmente divulgata e in cui esiste una rete di relazioni opache tra case d'asta, collezionisti, commercianti e galleristi. Bendor Grosvenor, storico dell'arte ed ex gallerista, ha scritto su twitter che lo scherzo potrebbe essere stato divertente e "anche intelligente" ma è stato "solo un altro assaggio dell'ipocrisia del mercato dell'arte contemporanea". A perdere è quindi la casa d’aste. John Coffee, un professore alla Columbia Law School, ha detto che l'episodio potrebbe aver messo Sotheby's in una posizione scomoda a prescindere. "O hai truccato quest'asta o sei così incompetente da non riuscire a scoprire questo elaborato meccanismo per distruggere l’opera. E questo suggerisce una mancanza di controlli. Non c'è modo [per Sotheby's] di vincere. "
A svelare il trucco, che difficilmente sarebbe potuto sfuggire ad una radiografia, ci ha pensato lo stesso Banksy con un video sui social. (RP)

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

1 commento trovato 

10/10/2018
Sarah m, Milan
Questo articolo mi sembra parecchio superficiale e muove delle accuse infondate, sopratutto per qualcuno a cui visibilmente mancano molte informazioni. Ad esempio, sul perché non si é potuto cambiare il quadro dell’opera. Non basta chiedere l’opinione di un dealer a caso.



Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram