Cerchi font che non passano mai di moda? Quelli Bauhaus, appena digitalizzati 3076 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Cerchi font che non passano mai di moda? Quelli Bauhaus, appena digitalizzati

   
   
 
Cerchi font che non passano mai di moda? Quelli Bauhaus, appena digitalizzati
pubblicato

Altro che comic sans, se c’è qualcosa che non passerà mai di moda, è lo stile Bauhaus e lo sanno bene ad Adobe. La software house che è sempre al nostro fianco, quando si tratta di video e grafica digitale, sta lavorando alla realizzazione di cinque nuovi font, nell'ambito del progetto Hidden Treasures, ispirati ai caratteri usati da Joost Schmidt, insegnante di calligrafia e direttore del laboratorio di scultura e di pubblicità, Xanti Schawinsky, docente di scenografia, Alfred Arndt, direttore del dipartimento di arredamento e rifiniture di interni, Carl Marx e Reinhold Rossig, studenti. Si tratta di caratteri che furono realizzati a mano, ha specificato Erik Spiekermann, tra i più grandi disegnatori di caratteri tipografici, che sta curando e coordinando il progetto. Per digitalizzare gli alfabeti a disposizione, il gruppo di grafici e designer si sta basando su schizzi, frammenti e documenti, realizzando sostanzialmente dei nuovi font, la cui idea risale a 99 anni fa. Nel 2019 si festeggerà un secolo di Bauhaus e potremo scrivere dei meravigliosi biglietti di auguri, perfettamente a tema.
Ecco il trailer del progetto. 

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram