Fino al 11.VIII.2018 - The House Electric - A Plus A Gallery, Venezia 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/10/2018
Miracolo rivelato. Attribuita la leggendaria icona della Madonna di San Luca
18/10/2018
In Norvegia è stata scoperta una nave funeraria vichinga lunga 20 metri
18/10/2018
La città dei big data. A Venezia, talk per il progetto Human Architecture
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 11.VIII.2018
The House Electric
A Plus A Gallery, Venezia

   
  Paola Natalia Pepa 
 
Fino al 11.VIII.2018 - The House Electric - A Plus A Gallery, Venezia
pubblicato

Luci al neon ed elementi d’arredo sono le componenti principali della nuova mostra alla Galleria A plus A di Venezia. Il connubio espositivo si rifà alla poesia "Canto il Corpo Elettrico” di Walt Whitman (1855) presentando opere che sono manifestazione di sensualità. In dialogo con i versi dello scrittore statunitense, "The House Electric" raccoglie opere di Richard Wheater, M-L-XL studio e Jochen Holz
Grazie al prezioso intervento della Ditta Braggio, nota per esperienza e padronanza nella lavorazione dell’ottone, il duo veneziano M-L-XL studio – alias Marco Campardo e Lorenzo Mason – espone un groupage eclettico, i cui dettagli sono esaltati dalla luce in armonia con il poema decantato da Whitman: giunture, sedili, superfici, gambe possono apparire come spavalde citazioni della parte finale della poesia. 

null
Exhibition View, The House Electric, A plus A gallery, photo by Alessandro Vitali

L’artista tedesco di adozione anglosassone Jochen Holz è conosciuto per le sue creazioni in vetro, il cui design esplora le infinite possibilità di un materiale duttile ma al contempo fragile come il cristallo. Per quest’ultima indagine espositiva Holz ha prodotto anche la più grande installazione mai creata fino ad oggi nel campo del neon borosilicato, estremamente resistente agli sbalzi termici e utilizzato comunemente nei laboratori e nell’oggettistica da cucina. I tubi che fanno da contenitori di luce serpeggiano morbidi al di sopra dei complementi d’arredo, disegnando forme geometriche di vario tipo. Anche l’inglese Richard Wheater è legato alla produzione del neon tanto da vantare la fondazione di "Neon Workshops”, società specializzata nell’insegnamento e nella fabbricazione ed installazione al neon. Per questo progetto veneziano ogni parte integrante diviene fondamentale nella percezione finale del quadro collettivo: tubi, neon, trasformatori, parti in metallo, ed ogni altro segmento visivo, assolvono il compito di celebrare la complessità delle installazioni e l’intesa fra nucleo e superficie esterna, perché come scrisse Walt Whitman «E se il corpo non fosse l’anima, l’anima cosa sarebbe?».

Paola Natalia Pepa
Mostra visitata il 17 maggio

Dal 17 maggio 2018 al 11 agosto 2018
The House Electric
A plus A Gallery
Calle Malipiero, San Marco 3073 Venezia
Orari: da martedì a domenica 11.00-18.00
Info: 0412770466; www.aplusa.it – info@aplusa.it

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Paola Natalia Pepa
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram