Fino al 30.VI.2017 - Mavlana Lipp, Lost Paradise - Annarumma Gallery, Napoli 3170 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 30.VI.2017
Mavlana Lipp, Lost Paradise
Annarumma Gallery, Napoli

   
  danilo russo 
 
Fino al 30.VI.2017 - Mavlana Lipp, Lost Paradise - Annarumma Gallery, Napoli
pubblicato

Mevlana Lipp (Colonia, 1989), per la Galleria di Francesco Annarumma, presenta "Lost Paradise”, un paradiso perduto che, oltre a impegnare le bianche pareti della galleria, invade con la sua bidimensionalità la superficie spaziale, traendo ispirazione dalla riflessione su quanto sia profonda l'alienazione umana. La condizione soggettiva è posta su un piano critico, l'individuo è messo in discussione, l'uomo non è più parte della Terra.
I bassorilievi riproducono l’oggetto in una materia diversa e lo traspongono in una dimensione simbolica. L'incisione serve per verificare la tenuta dell'immagine al di fuori della "finzione” dello schermo bidimensionale della pittura. La spregiudicatezza di Mevlana, influenzata dal movimento dello Sturm und Drang, la si riscontra nel frammento ligneo in cui l'oggetto è compreso ed in cui sviluppa il moto delle relazioni naturalistiche e luministiche, al fine di realizzare un’opera d’arte totale. Le opere in mostra presentano alcuni caratteri costanti, come la tematica naturalistica rappresentata dall’inserimento dei fiori, l'impiego di motivi iconici, stilistici e perfino tipologici, derivanti dall'arte giapponese. Poi, arabeschi lineari e cromatici, ritmi impostati sulla curva e le sue varianti, dalla spirale alla voluta, nel colore una predilezione per le tinte fredde, trasparenti, assonanti, date in zone piatte oppure venate, iridate e sfumate. Su tutto, l'evidente, costante proposito di comunicare per empatia un senso di agilità, elasticità e leggerezza.

null

Francesco Annarumma ci dice che «Lipp conferma di essere un classico tedesco. La sua indagine ha la funzione di sottoporre all' attenzione dell'osservatore la dicotomia tra l'essere umano e la natura, in un mondo dove l'individuo è sempre meno spontaneo e sempre più artificiale. Rispetto a questo "Paradiso perduto” nasce un sentimento di malinconia. Mevlana è l'ultimo romantico post moderno, un solitario in cerca di questo legame con la natura. Attento a non finire nel decorativismo pure e semplice dell'Arte Nouveau, la sua ricerca sta diventando sempre più pittorica». E tu, Mevlana? Credi nel Paradiso? «I'm a German and a romantic too!» 

Danilo Russo 
mostra visitata il 19 maggio

Dal 19 maggio al 30 giugno 2017 
Mevlana Lipp, Lost Paradise
Annarumma Gallery
Via del Parco Margherita, 43 – 80121, Napoli 
Orari: dal martedì al venerdì, dalle 16 alle 19.30
Info: info@annarumma.net 
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di danilo russo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram