Le simmetrie di Pyongyang 3130 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
21/04/2018
Triennale di Milano. Presentati il nuovo direttore e i quattro curatori di settore
20/04/2018
La metropolitana di New York e Spotify omaggiano David Bowie, con i ticket da collezione
20/04/2018
L’Agenzia Spaziale Europea digitalizza 82mila manoscritti della Biblioteca Vaticana
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Le simmetrie di Pyongyang

   
   
 
Le simmetrie di Pyongyang
pubblicato

Il fotografo francese Raphael Olivier ha trascorso una settimana a Pyongyang, capitale della Repubblica democratica popolare di Corea, più nota come Corea del Nord, ed è rimasto affascinato dalle imponenti e simmetriche architetture che governano la città. Quasi completamente distrutta durante la guerra di Corea tra il 1950 e il 1953, Pyongyang venne ricostruita tra gli anni ’60 e ’70 soprattutto grazie agli aiuti sovietici. Il progetto "Vintage Socialist Architecture”, impostato come una sorta di documentario urbano, ci offre l’opportunità di osservare l’architettura di una delle città più isolate e difficilmente accessibili del mondo (anche se da alcuni anni la situazione per i turisti è decisamente migliorata), mostrandoci come ampi viali, monumenti, palazzi e la maggior parte delle strutture presenti siano state evidentemente segnate dall’architettura socialista. Le forti influenze staliniste hanno contribuito a uno sviluppo urbanistico di stampo modernista e brutalista, ma dopo il crollo dell’URSS, la città ha continuato a svilupparsi in questa direzione, unendo però allo sviluppo urbano, un proprio stile influenzato dalla cultura coreana e dalle usanze locali.  (NG)
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram