Rome wasn't built in a day! 3189 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Rome wasn't built in a day!

   
   
 
Rome wasn't built in a day!
pubblicato

Se mi devo immaginare una data precisa di una rinascita di Roma, rinascita possibile probabile auspicabile, mi viene in mente il 21 aprile. Quel 21 aprile in cui vennero festeggiati, sulle sponde del fiume Tevere, i lamenti e i trionfi di Roma, con la sapiente regia di William Kentridge. Lamenti e trionfi dicevamo, di Roma si, ma anche dell’artista sudafricano, che tanto ha patito prima di vedere realizzato questo suo progetto, nel tempo divenuto quasi un sogno. Un sogno durato oltre quindici anni, e che si è tramutato in possibilità e poi in realtà in poco meno di tre settimane.  Pochi giorni fa, nell’ambito della Festa del Cinema, la presentazione di un documentario, dedicato a questo progetto, ambizioso come pochi, per la location e per tutte le oggettive peculiarità.  Diciamo subito che il documentario è molto bello, poetico, a tratti romantico, e  riesce a raccontare ogni minimo particolare del lavoro, ogni piccolissima particella di un tutto; oltre un’ora in cui Kentridge narra con dovizia di particolari la scelta dei musicisti dei danzatori, delle comparse. Il regista ha seguito l’artista fin dai primi momenti in cui questo progetto fu solamente pensato, anni e anni di girato non completato, non finito, con la paura di avere perso tempo ed una opportunità incredibile. L’artista e la curatrice di Tevereterno non si lasciano scappare qualche appunto sulle incredibili difficoltà di lavorare in una città come Roma, dove la burocrazia, ed il potere politico, a loro detta, hanno impedito la realizzazione del progetto negli anni precedenti. Va ribadito che, come già scritto poc’anzi, il racconto è davvero emozionante, e viene voglia di suonare di danzare di camminare con loro; spiace però questa evidente lancia tirata verso la dolente e moribonda città di Roma, che non riesce a cogliere opportunità culturali di questo tipo. Forse qualche immagine esagerata ha turbato la poeticità del documentario –vedi per esempio il funerale de Casamonica-, ma certamente va anche detto che ogni cosa, seppur spiacevole da sentire per un romano, corrisponde alla realtà, e addirittura può sembrare edulcorata. Ci si chiede cosa abbia spinto un artista tanto famoso a impiegare tempo denaro sospiri dispiaceri, dietro ad un progetto così complesso. Ma poi, vedendo il documentario, e la meraviglia delle sponde trasformate, disegnate con episodi di decadenza e felicità, tutto appare chiaro.  In fondo come cantavano i Morcheeba Roma non fu costruita in un giorno! 


informazioni tecniche: regia di Giovanni Troilo, prodotto da Todos Contentos Y Yo Tambien e in Between Art Film in collaborazione con SKY ARTE HD, Rai Cinema, Lia Rumma, e Tevereterno. 


il film andrà in onda stasera su Sky arte HD alle ore 21,15!



strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 
trovamostre
@exibart on instagram