marchio exibart.com  

Donne viste da altre donne. Richard Saltoun apre la sede di Mayfair con una mostra al femminile

Mayfair sempre più centro nevralgico dell’arte contemporanea. Tra le storiche Hauser & Wirth, Pace London, Gagosian e Zwirner, dopo le recenti aperture di Thaddaeus Ropac, Kammel Mennour e Luxembourg & Dayan, oltre che della milanese Cardi Gallery, si sarà anche Richard Saltoun a dire la sua. E a giudicare dai nomi per la mostra che inaugurerà il nuovo spazio di Dover Street, la voce sarà piuttosto altisonante. Continuando su una coerente linea estetica declinata al femminile, in "Women Look At Women", in apertura il 15 febbraio e a cura di Paola Ugolini, potremo osservare gli esiti delle ricerche di Eleanor Antin, Renate Bertlmann, Elisabetta Catalano, Helen Chadwik, Rose English, Valie Export, Rose Finn-Kelcey, Alexis Hunter, Friedl Kubelka, Annegret Soltau, Jo Spence, Francesca Woodman, Marie Yates. Artiste storicizzate, diventate di riferimento per le generazioni successive, in particolare per la loro riflessione sulle modalità di relazione con la fisicità del corpo femminile, riconosciuto come elemento culturalmente e socialmente determinato. Tra le altre opere, molte delle quali diventate ormai iconiche, saranno esposte, per la prima volta a Londra, alcune fotografie in bianco e nero di Catalano, attrice a artista nata a Roma nel 1944 e scomparsa nel 2015, definita da Alberto Arbasino come «un genio del ritratto, mascherato da donna meravigliosa». 

In home: Annegret Soltau, Selbst II, 1-12 (Self II, 1-12) (detail), 1975, © the Artist. Courtesy of Richard Saltoun Gallery 
In alto: Elisabetta Catalano, Silvana Mangano. Courtesy of Richard Saltoun Gallery